media
02 novembre 2022

Vuoti di memoria: cosa sono e quando preoccuparsi

Dimentichi spesso le cose? Fatichi a concentrarti? Capita a tutti, di tanto in tanto, di avere dei piccoli momenti di “defaillance”, durante i quali ci si dimentica anche delle cose più semplici e quotidiane. È una sensazione comune, che alcune persone rivivono quasi ogni giorno. La domanda però è un'altra: quando è il caso di preoccuparsi di questi vuoti di memoria? Cerchiamo di fare chiarezza.

È bene precisarlo: Viviamo in un periodo storico stressante, in cui bisogna essere sempre connessi e iper-performanti, spesso sollecitati costantemente da stimoli e informazioni ed è naturale che, in questi contesti, la capacità di ricordare possa fallire.

Pertanto, piccoli problemi di memoria in sé non sono preoccupanti, soprattutto perché la memoria può essere esercitata attraverso la pratica (come i cruciverba o la ripetizione di cose, come ad esempio l’imparare le poesie) e imparando a focalizzare la concentrazione.

Bisogna quindi preoccuparsi dei vuoti di memoria solo quando si ha davvero difficoltà a svolgere le attività che normalmente eseguiremmo ad occhi chiusi, come riconoscere un amico o un parente.

Molte persone con poca memoria temono che ci sia un legame tra i problemi di memoria nella loro giovinezza e lo sviluppo di malattie come la demenza o il decadimento cognitivo in età avanzata. D’altra parte, dimenticare dove si mettono le cose, anche quelle usate più spesso, non significa necessariamente che si andrà in contro allo sviluppo di demenza quando si sarà anziani.

Per allenare la memoria comunque si consiglia di:

  • Mantenere la mente attiva con esercizi di logica, suonando uno strumento o studiando una lingua straniera
  • Controllare il colesterolo evitando che superi i 200 mg/dL
  • Controllare la glicemia a digiuno evitando che superi i 100 mg/dL
  • Non fumare
  • Seguire una dieta con frutta, verdura, cereali integrali, legumi, pesce e carni magre. I prodotti caseari devono essere a basso contenuto di grassi. Per cucinare utilizzare l'olio di oliva
  • Controllare il peso e mantenere un indice di massa corporea inferiore a 25 kg/m2
  • Controllare la pressione arteriosa evitando che superi i 120/80 mmHg
  • Fare attività fisica aerobica come corsa, camminata, bici o nuoto per almeno 30 minuti al giorno
  • Dormire almeno 8 ore a notte con un sonno di qualità
Commenti: 0
Nessun commento
Lascia un commento

Il tuo indirizzo E-Mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono marcati con *


Iscrizione newsletter

Per te uno
sconto del 5%